Esplora contenuti correlati

Atto n. 576

 

Intesa sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti per la ripartizione delle risorse per il finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città metropolitane.

 

LA CONFERENZA STATO - CITTÀ ED AUTONOMIE LOCALI

Nella seduta del 27 febbraio 2020

VISTO l’articolo 1, comma 1076 della legge 27 dicembre 2017, n. 205 - come sostituito dall’articolo 1, comma 62 della legge del 27 dicembre 2019, n. 160 e, da ultimo, modificato dall’articolo 38-bis, comma 4 del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162 - il quale prevede che per il finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città metropolitane è autorizzata la spesa di 120 milioni di euro per l’anno 2018, di 360 milioni di euro per l’anno 2020, di 410 milioni di euro per l’anno 2021, di 575 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023 e di 275 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2034;

VISTO il comma 1077 del citato articolo 1 della legge n. 205 del 2017, il quale dispone che con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, previa intesa in sede di Conferenza Stato-città ed autonomie locali, siano definiti i criteri e le modalità per l'assegnazione e l'eventuale revoca delle risorse di cui al citato comma 1076  dell’articolo 1 della legge n. 205 del 2017, anche sulla base della consistenza della rete viaria, del tasso di incidentalità e della vulnerabilità rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico, e che con il medesimo decreto siano altresì definite le procedure di revoca delle risorse assegnate e non utilizzate; 

VISTO, altresì, il comma 1078 del citato articolo 1 della legge n. 205 del 2017 -  come sostituito dall’articolo 1, comma 62 della legge del 27 dicembre 2019, n. 160 e, da ultimo, modificato dall’articolo 35 comma 1-bis del citato decreto-legge n. 162 del 2019 - il quale, tra l’altro, dispone che le Province e le Città metropolitane certifichino l’avvenuta realizzazione degli interventi di cui al citato comma 1076 entro il 31 dicembre 2020, per gli interventi realizzati nel 2018 e nel 2019, ed entro il 31 dicembre successivo all’anno di riferimento, per gli interventi realizzati dal 2020 al 2023, mediante apposita comunicazione al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti;

VISTO il decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 16 febbraio 2018 recante “Finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane”, sul quale è stata sancita l’intesa della Conferenza Stato-città ed autonomie locali nella seduta del 7 febbraio 2018;

VISTO lo schema di decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, trasmesso con nota del 5 febbraio 2020 e concernente la ripartizione ed utilizzo dei fondi previsti dal citato comma 1076 relativamente agli incrementi dei finanziamenti per gli anni 2020-2023 e al finanziamento per l’anno 2024, che è stato esaminato nella riunione tecnica del 13 febbraio 2020;  

VISTO lo schema di decreto trasmesso dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con nota del 24 febbraio 2020, in sostituzione di quello trasmesso con la menzionata nota del 5 febbraio, che tiene conto delle indicazioni emerse nel corso della riunione del 13 febbraio e della richiesta formulata dall’UPI di adeguamento alle riferite modifiche introdotte in sede di conversione del citato decreto-legge n. 162 del 2019;

RILEVATO che nell’odierna seduta della Conferenza Stato-città ed autonomie locali, le competenti Amministrazioni statali e le Autonomie locali hanno condiviso lo schema di decreto;

SANCISCE L’INTESA

ai sensi dell’articolo 1, comma 1077 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, sullo schema di decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti per la ripartizione delle risorse, per il finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di Province e Città metropolitane.

Il Segretario  

Marcella Castronovo                                                  

Il Ministro dell’Interno                                 

Luciana Lamorgese

Per saperne di più

Torna all'inizio del contenuto